Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Patto di corresponsabilità educativa

Argomenti (tag): 

Patto di corresponsabilità educativa

L'obiettivo del patto di corresponsabilità (introdotto con il D.P.R n. 235 del 21 novembre 2007) è quello di impegnare le famiglie, fin dal momento dell’iscrizione, a condividere con la scuola i nuclei fondanti dell’azione educativa. La scuola dell'autonomia può svolgere efficacemente la sua funzione educativa soltanto se è in grado di instaurare una sinergia virtuosa, oltre che con il territorio, tra i soggetti che compongono la comunità scolastica: il dirigente scolastico, il personale della scuola, i docenti, gli studenti ed i genitori.

L’introduzione del patto di corresponsabilità è orientata a porre in evidenza il ruolo strategico che può essere svolto dalle famiglie nell’ambito di un’alleanza educativa che coinvolga la scuola, gli studenti ed i loro genitori, ciascuno secondo i rispettivi ruoli e responsabilità. I destinatari naturali del patto educativo sono i genitori, ai quali la legge attribuisce in primis il dovere di educare i figli.

Tratto dal POF 2014/15:

Patto di Corresponsabilità

Relativamente al patto di corresponsabilità, il Consiglio di Istituto ha deliberato che sia organizzato in ciascuna classe, mettendo a tema almeno 1 punto attinente l’ambito cognitivo e 1 punto attinente l’ambito comportamentale.

Il senso di questo documento è duplice: cercare comportamenti coerenti tra docenti e genitori, a partire da spunto/i forniti dal contratto formativo di classe, e assumere reciproci impegni finalizzati alla crescita degli alunni, ma anche “avvicinare” maggiormente la scuola alla famiglia.

Per fondare una proficua relazione, il docente coordinatore dovrà evitare toni estremamente perentori e critici nei confronti dei genitori, piuttosto mostrare l’utilità per l’alunno se le due parti raggiungono un buon accordo grazie al fatto di essere coerenti rispetto ai temi concordati.

Si suggerisce che le tematiche oggetto di accordo siano declinate secondo tre criteri:

  1. Organizzazione degli interventi a casa e a scuola;
  2. Autonomia: riflette sui vantaggi che l’alunno può trarre rispetto ad una maggior consapevolezza di sé, sicurezza, acquisizione di senso critico;
  3. Relazione: docenti-alunni, genitori-figli. Gli adulti si sforzeranno di gestire le varie forme di relazione secondo i criteri del COMPRENDERE–RIPRENDERE–INTRAPRENDERE.

Per individuare i temi oggetto di confronto, si partirà dal contratto formativo di classe.

Durante le assemblee periodiche, il patto potrà essere arricchito e, comunque, dovrà essere verificato.

Esempio:

classe III primaria --> ambito comportamentale

Tematica: Gestione dei propri materiali

  1. Organizzazione:
    - a scuola: uso cancelleria propria e comune, uso libri;
    - a casa: giochi, materiale scolastico, materiale sportivo.
    - Come? Perché?
  2. Autonomia:
    - a scuola: controllare sistematicamente presenza e funzionalità, riporre velocemente, utilizzare appropriatamente;
    - a casa: giochi, materiale scolastico, materiale sportivo e così via.
  3. Relazione:
    - sia a casa che a scuola esplicitando le tre tappe: comprendere, riprendere, intraprendere

classe III primaria --> ambito cognitivo

Tematica: Studio lezione

  1. Organizzazione:
    - a scuola: . . .
    - a casa: . . .
    - Come? Perché?
  2. Autonomia:
    - a scuola: . . .
    - a casa: . . .
  3. Relazione:
    - sia a casa che a scuola esplicitando le tre tappe: comprendere, riprendere, intraprendere

Il Dirigente Scolastico è a disposizione per chiarimenti.

Il patto sarà firmato da tutti i genitori utilizzando l’elenco degli stessi allegato alla presente.
Gli assenti provvederanno durante i momenti successivi d’incontro (assemblee, ricevimenti individuali).
Una copia del patto e le firme per accettazione di ogni classe, saranno conservate nel registro e consegnate con lo stesso al Dirigente Scolastico al termine dell’anno scolastico.
 

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.60 del 18/10/2018 agg.19/10/2018